AEEGSI consultazione SEU oneri sistema

L’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e per il Sistema Idrico sottopone a consultazione le disposizioni finalizzate alla prima attuazione dell’articolo 24 del decreto legge 91/14, come convertito nella legge 116/14 (di seguito: decreto legge 91/14) mirante a stabilire il pagamento degli oneri di sistema all’energia autoconsumata con i SEU (Sistema efficiente d’utenza).

Tale articolo, in particolare, prevede:

- al comma 2, che “per le reti interne di utenza (di seguito: RIU) di cui all'articolo 33 della legge 99/09, e successive modificazioni, per i sistemi di cui al secondo periodo del comma 2 dell'articolo 10 del decreto legislativo 115/08 (cosiddetti sistemi esistenti equivalenti ai sistemi efficienti di utenza, di seguito: SEESEU), e successive modificazioni, nonché per i sistemi efficienti di utenza di cui al comma 1 del medesimo articolo 10 (di seguito: SEU), entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2014, i corrispettivi a copertura degli oneri generali di sistema, limitatamente alle parti variabili, si applicano sull'energia elettrica consumata e non prelevata dalla rete, in misura pari al 5 per cento dei corrispondenti importi unitari dovuti sull'energia prelevata dalla rete”;

- al comma 3, che per i SEU entrati in esercizio dopo il 31 dicembre 2014 “i corrispettivi a copertura degli oneri generali di sistema, limitatamente alle parti variabili, si applicano sull’energia elettrica consumata e non prelevata dalla rete, in misura pari al 5 per cento dei corrispondenti importi unitari dovuti sull'energia

prelevata dalla rete”;

- al comma 4, che le quote di cui al precedente alinea possono essere aggiornate con decreti del Ministro dello Sviluppo del Economico e che il primo aggiornamento può essere effettuato entro il 30 settembre 2015 e successivamente con cadenza biennale, e che le nuove quote non possono essere incrementate ogni volta più di 2,5 punti percentuali rispetto a quelli previgenti;

- al comma 5, che “per il raggiungimento delle finalità di cui ai commi 2 e 3, l’Autorità adotta i rovvedimenti necessari alla misurazione dell'energia consumata e non prelevata dalla rete”;

- al comma 9, che le predette disposizioni non si applicano agli impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza non superiore a 20 kW che accedono allo scambio sul posto (comma 9).